Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AVVISO DI SICUREZZA PER I CONNAZIONALI IN TURCHIA

Data:

13/03/2019


AVVISO DI SICUREZZA PER I CONNAZIONALI IN TURCHIA

Lo stato di emergenza, dichiarato dalle autorità turche a seguito del tentato golpe militare del luglio 2016, è giunto a scadenza il 19 luglio 2018.

L’apparato di sicurezza nel Paese resta tuttavia visibilmente rafforzato, con controlli capillari nelle "aree di particolare cautela". Si raccomanda pertanto ai connazionali prudenza negli spostamenti in tali aree e di tenersi informati sui media internazionali e locali sugli sviluppi della situazione, mantenendo contatti anche con la compagnia aerea o l’agente di viaggio. In caso di problemi con le autorità locali di Polizia si consiglia di informare l’ufficio consolare competente per la necessaria assistenza. Si precisa tuttavia che non sempre tale facoltà viene concessa.

Si informa che, a causa dei decreti adottati durante lo stato di emergenza, possono tutt’ora essere effettuati arresti - anche di cittadini stranieri - senza che le motivazioni vengano rese immediatamente note. Il fermo di Polizia può durare fino a 12 giorni, mentre la detenzione amministrativa nei centri di espulsione fino a 6 mesi, prorogabili fino a 12.

E’ utile consultare con regolarità il sito "Viaggiare Sicuri" del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale per aggiornamenti sulla sicurezza. Per i connazionali che intendono compiere un viaggio in Turchia è possibile registrarsi sul sito ‘’Dove siamo nel mondo’’.

Per i nuovi residenti è importante procedere all’iscrizione all’AIRE. Per coloro i quali hanno già proceduto all’iscrizione è opportuno segnalare al Consolato eventuali cambi di residenza e/o recapito telefonico.

Nei giorni festivi e feriali, al termine dell’orario di apertura, per situazioni di emergenza, è possibile contattare il Consolato Generale ai numeri 00905554585844 e 00905552341906. Tali numeri non devono essere utilizzati per informazioni in merito alle pratiche di visto e consolari di ordinaria amministrazione.


317